CORSO TRIENNALE DI SHIATSU

Struttura del Corso

Il Corso di Shiatsu si articola in tre anni durante i quali vengono insegnate le basi della Medicina Cinese e Occidentale, le Tecniche Manuali dello Shiatsu secondo lo stile YOKAI e il Qi Gong, in 10 incontri frontali annuali teorico pratici (480 ore complessive per i tre anni). Tutte le lezioni si svolgono durante i fine settimana, generalmente ogni mese: Sabato 9:00-13:30, 14:30-19:00 e Domenica 8:30-13:30, 14:30-18:30. Sono previsti anche incontri di pratica e di autoapprendimento (50 ore ogni anno) la cui cadenza verrà concordata con gli studenti. Al termine di ciascun anno si effettuano delle verifiche teorico-pratiche di valutazione del livello di apprendimento e alla fine del triennio si discuterà con il corsista una tesi di fine corso.

Programma del Corso

  • Tecnica shiatsu secondo lo stile YOKAI;

  • Fisiopatologia secondo la Medicina Occidentale;

  • Fisiopatologia e studio dei Canali Energetici secondo la Medicina Tradizionale Cinese;

  • Applicazioni nei disequilibri trattabili con lo Shiatsu;

  • Tecniche accessorie

  • Tirocini pratici di gruppo e individuali.

Per Info cell: +39 342 616 92 29 – segreteria@lamandragora.it

Il Tuina

Secondo una leggenda molto diffusa in Cina, e riferita Leung Kwok-Po, il massaggio fu inventato nel XXXV° secolo a. C. da Jiu Da Ji, Maestro di Qi Bo, il medico dell’Imperatore Giallo Huang Di, anche se ovviamente nessun documento lo può provare.

I primi documenti scritti risalgono alla dinastia Shang (ca.1520-1121 a.C.) e consistono in iscrizioni fatte su gusci di tartaruga e su scapole di bovini dove viene descritta una forma di massaggio praticato da sciamani (“wu”).

Sotto la dinastia Ming (1368-1644 d.C.) viene reintrodotto nell’Accademia Imperiale di Medicina l’insegnamento del Massaggio come disciplina medica, ed in particolare in questo periodo si sviluppa notevolmente il Massaggio Pediatrico.

Il Tuina costituisce uno dei “sette rami” della Medicina Cinese, insieme a agopuntura, moxa, dietetica, farmacoterapia, igiene sessuale e qigong.

Il Massaggio Cinese agisce attraverso una ampia varietà di manipolazioni che permettono di regolare il flusso del sangue e dell’energia del corpo, che scorrono in maniera privilegiata lungo dei percorsi chiamati Jing-Luo, o “Canali e Collaterali”, percorsi che hanno un tragitto sulla superficie del corpo e un tragitto all’ interno del corpo. La normale circolazione del sangue e dell’energia si manifesta con la salute, l’equilibrio cioè tra yin e yang, termini che indicano in generale gli aspetti opposti e complementari di tutte le funzioni organiche e di tutti i fenomeni naturali. Quando il sangue e l’ energia non circolano armoniosamente, si ha la malattia.

Il Massaggio Cinese ha molte caratteristiche che ne auspicherebbero la massima diffusione:

E’ economico. E’ un trattamento che non richiede alcuno strumento o attrezzatura particolare. Può essere praticato in tutte le situazioni e dovunque.

Il suo apprendimento è relativamente semplice. Può essere praticato a vari livelli di approfondimento, anche solo, per esempio, da interessati a livello amatoriale e personale. E’ chiaro che il suo utilizzo in campo terapeutico e in presenza di vere e proprie patologie richiede una buona conoscenza delle teorie della MTC.

Dà risultati stabili e sicuri. Il Massaggio Cinese non ha praticamente effetti collaterali: se la diagnosi è corretta, la scelta dei punti, dei meridiani e delle zone da trattare è appropriata, se infine si scelgono e si eseguono correttamente le tecniche adatte, i risultati sono sicuri e stabili, vista la sperimentazione clinica che dura da millenni e su un numero enorme di pazienti.

E’ efficace in quasi tutte le branche della medicina. Il Massaggio Cinese si può praticare in quasi tutte le patologie, anche se le indicazioni più correnti sono le malattie pediatriche e le malattie croniche in associazione con altri metodi terapeutici.

Le controindicazioni al Massaggio Cinese sono poche.

Il tuina è una metodica particolarmente antica; i suoi fondamenti si ritrovano nella Medicina Tradizionale Cinese di cui fa parte anche l’agopuntura. E’ un insieme di tecniche manuali, una forma di massaggio che vanta in Italia un numero sempre maggiore di operatori e di fruitori sia nel pubblico che nel privato.

E’ utilizzato sia come trattamento per il recupero della salute in caso di alterazioni patologiche, sia all’interno di un lavoro preventivo per mantenere il benessere psico-fisico. La pratica continua e regolare di tale massaggio, infatti, aiuta il corpo a ritrovare il proprio equilibrio e benessere.

Lo Shiatsu

Lo shiatsu nasce come arte manuale nel 3000 – 2500 a.C. in Cina. Furono i monaci buddisti a portare, nel VII secolo, la nuova tecnica in Giappone dove, nel corso dei secoli, subì l’influenza delle tecniche locali. Nel 1911 il terapista giapponese, esperto di medicina cinese, Tamai Tempaku isolò dalle svariate tecniche cinesi solo quelle pressorie sviluppandole nelle loro potenti capacità curative. Proprio in Giappone venne isolata e sviluppata l’idea di pressione corporea come principio base della tecnica Shiatsu.

Shiatsu letteralmente tradotto significa: Shi = dito/dita Atsu =pressione/premere

Lo shiatsu o pressione con le dita è una tecnica manuale tesa ad agire sulle energie vitali dell’individuo.

E’ utilizzato come metodo sistematico per recuperare e mantenere il proprio stato di salute, vivere in armonia con se stessi e con l’universo. Trae fondamento dal principio filosofico secondo cui l’uomo è riconosciuto come miscrocosmo inserito nel macrocosmo universale.

Lo Shiatsu è una tecnica di riequilibrio dell’energia vitale (Qi) al fine di attivare le capacità di autoguarigione dell’organismo. Tale tecnica manuale è basata sulle pressioni portate con i pollici, i palmi delle mani, i gomiti, le ginocchia e i piedi. Fare un corretto Shiatsu significa effettuare dolcemente delle pressioni statiche e perpendicolari che entrano in profondità, senza scivolare sulla pelle, e producono uno stimolo a cui l’organismo della persona trattata “risponde”, recuperando e manifestando “dal profondo” le proprie risorse vitali. Le pressioni vengono applicate lungo le linee energetiche, i Meridiani, facendo riferimento al modello della Medicina Tradizionale Cinese. Tramite la pressione esercitata sul corpo si favorisce il recupero ed il mantenimento della salute e si avvia un processo che ha come scopo primario la funzionalità dell’organismo.

Lo Shiatsu agisce come prevenzione, aiuta a conservare lo stato di salute e può essere un efficace sostegno nel corso di altre terapie.

In questo tipo di disciplina si parla di assenza di salute piuttosto che di malattia e si porta dolcemente l’energia a riequilibrare l’organismo. L’azione profonda del trattamento shiatsu, lo rende molto efficace in tutte le forme di disequilibrio energetico che si possono manifestare sul soma o sulla psiche.

La Mandragora, prima scuola a Palermo, dal 1988 ha un ruolo preminente nella formazione di Operatori Shiatsu. I Corsi formativi triennali sono finalizzati al conseguimento dell’Attestato di “Operatore Shiatsu”. Il corso comprende una parte teorica riservata alla studio di materie quali Anatomia, Fisiologia e Patologia in Medicina Occidentale, Fondamenti, Fisiologia e Patologia in Medicina Tradizionale Cinese e una parte pratica riservata all’apprendimento della tecnica Shiatsu Masunaga-Iokai e di Tecniche Complementari. Tra gli obbiettivi della scuola è primaria la formazione di una figura professionale altamente qualificata, oltre che il riconoscimento istituzionale della stessa.

 

Seminario di studio sulla WEIQi

seminario-wei-qi-blog

Il 4 marzo 2017 si terrà un seminario di approfondimento e studio sulla Energia di Difesa dell’uomo, la WEI QI.

I relatori saranno:

Dr. V. Garaffa,  Medico, esperto in Agopuntura, Omeopatia, Floriterapia. Responsabile Ambulatorio Pubblico Agopuntura ASP n°9 Trapani

Dr.ssa  A.M. GrifoMedico, esperto in Agopuntura, Qi Gong, Omeopatia, Floriterapia.

I relatori presenteranno un lavoro teorico e pratico sulla Wei Qi, energia immunologica, attraverso esercizi di Qi Gong e seguendo un percorso che dallo studio dell’antico ideogramma, da alcuni brani tratti dai più antichi testi di medicina cinese – il Neijing Suwen e il Lingshu – condurrà alle applicazioni diagnostiche, cliniche e terapeutiche relative agli squilibri di questa fondamentale energia.

 

 

LA MEDICINA ENERGETICA CINESE

la-medicina-energetica-cinese

La Medicina Cinese è la medicina dei “Soffi”, ne studia gli scambi e possiede l’Arte di ristabilirne l’armonia funzionale.

Riconosce e privilegia nell’uomo il suo continuo essere costituito e ricostituito dal Soffi del Cielo e della Terra, la dipendenza da un ambito spazio-temporale, la gerarchia delle funzioni biologiche sottoposte all’autorità della sfera psichica e spirituale.

Studia la malattia come qualcosa che ha a che fare con il rapporto che l’uomo intrattiene con il suo ambiente e con la sua capacità di resistere o accondiscendere al malessere secondo un suo patrimonio personale.

Tutti gli uomini sono preoccupati per la propria vita ma, spesso, non sono coscienti del suo senso, della sua moralità, del suo destino. Una vita senza una motivazione, senza una morale, intese come conoscenza del “saper-fare” è ciò che predispone alla malattia.

GLI STRUMENTI DELLA MEDICINA CINESE

La Medicina Cinese per porre rimedio agli squilibri energetici che possono causare malattie si avvale delle seguenti metodiche:

l'agopuntura AGOPUNTURA – attraverso l’uso di piccoli aghi posti in punti conosciuti da una tradizione millenaria si può nutrire l’energia dove è carente, disperderla e farla circolare dove ristagna e si accumula o si blocca per ristabilire la libera e armoniosa circolazione vitale e la condizione di benessere,

moxa MOXIBUSTIONE – accendendo sigari o lana di foglie di artemisia si apporta calore nelle zone corporee da trattare tonificando o facendo circolare i Soffi,

eucalipto FITOTERAPIA – ancora oggi vengono usate formulazioni magistrali che nonostante la loro datazione mantengono intatte le capacità di nutrire o armonizzare l’energia,

la-nutrizione DIETETICA– concepita come cibo che in un preciso momento è utile all’organismo, si basa sulla corrispondenza di “sapori” e “natura ” degli alimenti e la loro corrispondenza con le finzioni degli organi del corpo umano,

il-tuina TUINA – molto genericamente chiamato massaggio cinese, è l’arte di muovere l’energia del corpo attraverso l’abile uso delle mani,

qi-gong QI GONG – tecniche di ginnastica e respirazione che, attraverso il movimento interno ed esterno, lavorano sui Soffi per ristabilire un corretto rapporto con l’ambiente esterno.